Leggendario Dettori! Sesta vittoria all’Arc de Triomphe di Parigi

Leggendario Dettori! Sesta vittoria all’Arc de Triomphe di Parigi

Frankie Dettori ha scritto una nuova pagina della sua leggendaria carriera conquistando a Parigi il suo 6° Arc de Triomphe. Sulla pista di Longchamp il fantino italiano ha vinto la classicissima dell’ippica mondiale del galoppo in sella ad Enable, una puledra britannica di 4 anni in sella alla quale aveva aveva trionfato anche lo scorso anno. Per Dettori ed Enable si tratta di uno storico bis,visto che l’accoppiata aveva trionfato anche nel 2017! Il 48enne Dettori ha preceduto sul traguardo una cavalla allevata in Italia, Sea of Class.

Vittoria di stretta misura ma meritata per il fantino italiano

dettori con il cavalloSul traguardo di Longchamp una corta incollatura ha diviso Enable da Sea of Class. Le due cavalle, con in sella rispettivamente il fantino di origine sarda e James Doyle, hanno lottato fino all’ultimo metro di questa importantissima corsa. Alla fine la grande esperienza e lucidità di Dettori hanno fatto la differenza.

La campionessa inglese della scuderia di Kahlid Abdullah ha potuto sfruttare il vantaggio acquisito in avvio, quando Dettori l’ha portata immediatamente nelle prime posizioni, mentre il suo avversario si teneva nelle retrovie.

Alla vigilia della gara si sapeva che Enable non aveva la stessa condizione palesata lo scorso anno, ma il timing perfetto di Dettori ha consentito di battere la rivale. James Doyle è stato poco reattivo nel corso della gara, ed ha tenuto per troppo tempo Sea of Class nelle retrovie. Quando il fantino inglese ha dato il via alla rimonta infatti Sea of Class era troppo lontana e per pochi centimetri non si è concretizzato il sorpasso finale.

In gara nell’Arc de Tromphe c’era anche un altro cavallo italiano, Way to Paris, che ha terminato la corsa in 11esima posizione. Per Enable si tratta del secondo successo sulla pista parigine, da mettere in bacheca insieme al successo nelle King George e nelle Oaks irlandesi ed inglesi.

Lanfranco Dettori, una carriera incredibile

Il fantino italiano non finisce di stupire. A Parigi Dettori ha conquistato il suo 626esimo Gran Premio, con il quale potrà festeggiare degnamente, il prossimo 15 dicembre, il suo 48esimo compleanno. Le altre vittorie di Dettori nell’Arc de Triomphe, oltre a quella dello scorso anno (sempre in sella ad Enable), sono arrivate nel 2015, in sella a Golden Horn, nel 2002 in sella a Marienbad, nel 2001, in sella a Sahkee e nel 1995, primo successo, in sella a Lammtarra.

Dettori lo scorso anno aveva fatto registrare il record di trionfi nella prestigiosa corsa francese,conquistando l’Arc de Triomphe per la quinta volte. E quest’anno ha ritoccato il suo record.

Dettori nel corso della sua straordinaria carriera ha saputo vincere corse in tutte le parti del mondo, mettendo in bacheca numerosi successi. Tra i più importanti ci sono il King George di Ascot, vinto per 5 volte, e la Dubai World Cup, conquistata in 2 occasioni. Altri successi sono arrivati nel Derby italiano (2), alla Oaks (4), al St.Leger (5) e nel Derby Inglese (2 successi). Ora per chiudere il cerchio alla sua straordinaria carriera al fantino italiano manca solo la vittoria nella Melbourne Cup. Dettori ci proverà a breve, visto che la corsa si disputa il prossimo mese. Dettori è anche ricordato per aver saputo vincere tutte e 7 le corse in programma in una sola giornata all’ippodromo di Ascot.

Secondo successo in sella a Enable

dettori esultaLa femmina inglese di 4 anni si è aggiudicata la corsa di Longchmp per il secondo anno consecutivo, facendo risultare vincente la scelta del suo proprietario di farla correre ancora una volta con Lanfranco Dettori. Il fantino italiano ha partecipato a questa corsa per ben 30 volte e ne conosce tutti i segreti.

C’era grande pressione alla vigilia della gara, proprio per la voglia di timbrare con un successo la 30esima partecipazione, oltre che per la forma di Enable, che non era al top della condizione. Ma la scelta di Dettori di attaccare in anticipo ha fatto sì che la seppur poderosa rimonta di Sea of Class si fermasse ad una corta incollatura dal successo.

In una intervista al termine della gara il fantino italiano ha confermato di aver centellinato le forze di Enable, aspettando l’ultimo momento possibile per chiedere uno sforzo ulteriore, con gli ultimi 50 metri molto difficili per la rimonta dell’avversaria.